Alluvione Veneto

Alluvione VenetoNel novembre 2010, parte del Veneto è stato colpito da una grande alluvione. L’Associzione si è resa immediatamente disponibile ad aiutare le persone coinvolte nell’alluvione e al grande disagio che ne è conseguito.
Per questo domenica mattina 12 novembre 2010, ci troviamo tutti in sede per organizzare l'”unità di crisi” Dottor Clown Padova. Ci prepariamo in velocità e partiamo in furgone. La prima tappa è il Palazzetto dello Sport di a Maserà dove troviamo una ventina di persone soprattutto anziane. Abbiamo cercato di fargli sentire che eravamo lì con loro dandogli il nostro calore, affetto con grande rispetto, perché la loro dignità era disarmante.
Ripartiamo per Ronchi dove troviamo parecchie famiglie con tanti bimbi e dove improvvisiamo un piccolo spettacolino. Ah, i bambini! hanno saputo trovare, in un momento così pesante da respirare, nella leggerezza la chiave per la sopravvivenza.
Entusiasti dei loro sorrisi, partiamo per la palestra di Bovolenta. Attraversiamo una postazione della protezione civile che ci fa passare in una delle zone più colpite: attorno a noi tutto sott’acqua, da cui si intravedeva solo qualche tetto. Per scaricare la grande tensione accumulata, accendiamo la radio a tutto volume e arriviamo in una palestra, dove incontriamo una decina di ragazzi e adulti e qualche bambino.  Senza tante parole, formiamo tutti assieme un grande cerchio con il nostro paracadute pieno di colori. Come per magia, il buio esterno svanisce grazie alle grida di gioia.
Il nostro piccolo naso rosso, quando l’indossi ha una forza d’amore che supera le paure, per dar spazio dentro di noi alle vibrazioni del cuore. Grazie di cuore a tutte le persone che abbiamo incontrato, grazie a tutti i compagni di viaggio!